Caffeine and SIDS

orriginal: http://sids-network.org/experts/caffeine.htm

Cari amici,

Il seguente articolo colpito la notizia di questa mattina. Abbiamo ricevuto molti messaggi di posta elettronica per chiedere ulteriori informazioni. Il pubblico è stato su un roller coaster informazioni, il risultato di un’esplosione di referti medici, ogni annunciando una ‘passo avanti nella ricerca SIDS. Abbiamo bisogno di aiutare le persone a separare il mito dalla realtà e il fattore di rischio di causa. Attualmente stiamo raccogliendo ulteriori informazioni su questo specifico di ricerca e vi terremo aggiornati.

Si prega di tenere presente quanto segue:

– Quando si tratta di copertura mediatica di SIDS, spesso ci sentiamo un senso di frustrazione nel trovarsi di fronte a titoli fuorvianti, annunci delle cosiddette innovazioni e dichiarazioni estrapolate dal contesto.

– Si prega di leggere l’articolo, ruolo “Mass Media” a SIDS Istruzione, a<http://sids-network.org/media.htm>.

– In questo articolo non ha la pretesa che i SIDS caffeina causa.

– L’affermazione articolo che “… lo studio Nuova Zelanda è il primo a suggerire un link alla SIDS” sembra essere falsa. Una ricerca “Caffeina e sids” della Biblioteca Nazionale del servizio MEDLINE di Medicina presso<http://www.nlm.nih.gov/>rivela una voce dalla all’inizio del 1997, che suggerisce un legame simile (Nurse Pract 1997 Febbraio; 22 (2 ): 66-67 “Melatonina: mediatizzazione o di infiltrazione terapeutico?” di Kendler BS).

Pesante di caffeina assunzionedurante la gravidanza e sindrome della morte improvvisa del neonato

RPK Ford,un PJ Schluter,un EA Mitchell,b BJ Taylor,c R Scragg,d AW Stewart,e il Gruppo di Studio morte in culla Nuova Zelanda

un’Unità comunitaria Pediatrica, Christchurch, b Dipartimento di Pediatria, Università di Auckland, c Dipartimento di Pediatria, Università di Otago, d Dipartimento di Epidemiologia, Università di Auckland, e Dipartimento di Biostatistica, Università di Auckland

Corrispondenza a: Dr RPK Ford, Unità pediatrica Comunità, Bambino Comunità e Family Service, PO Box 25-265, Christchurch, Nuova Zelanda.

OBIETTIVI:esaminare l’associazione tra consumo di caffeina materno durante la gravidanza e il rischio di sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS).

METODI:Uno studio caso-controllo a livello nazionale rilevamento genitori delle 393 vittime di SIDS e genitori di 1592 bambini di controllo. Il consumo di caffeina in ciascuno dei primi e il terzo trimestre è stato stimato dal questionario. L’assunzione di caffeina pesante è stata definita come 400 mg / die o più (equivalente a quattro o più tazze di caffè al giorno).

RISULTATI:I neonati le cui madri avevano pesante consumo di caffeina durante la gravidanza ha avuto un aumento significativo del rischio di SIDS (odds ratio 1,65; 95% intervallo di confidenza 1,15-2,35) dopo aggiustamento per i fattori confondenti. Probabile

CONCLUSIONE:La caffeina assunzione è stata associata a danni al feto e ora SIDS. Ridurre l’assunzione di caffeina pesante durante la gravidanza potrebbe essere un altro modo per ridurre il rischio di SIDS. Questo ha bisogno di conferma da parte di altri.

Messaggi chiave

· il consumo di caffeina materno pesante durante la gravidanza era significativamente associato ad un aumento del rischio relativo di SIDS (OR 1.65) dopo aggiustamento per fattori confondenti

· Il consumo di caffeina pari a 400 mg / die (equivalente a quattro o più tazze di caffè al giorno) è stato definito aessere pesante

·consumo di caffeina è un comportamento modificabile

· ridurre l’assunzione di caffeina pesante durante la gravidanza può ridurre il rischio di SIDS

attualmente stiamo raccogliendo ulteriori informazioni su questo specifico di ricerca e vi terremo aggiornati.

Grazie!

Chuck Mihalko

Direttore Esecutivo

SIDS Network

Data: Mercoledì, 28 Gennaio 1998

Suoni preliminare ma plausibile. Tuttavia, penso che sia molto prematuro per loro suggeriscono che questo effetto è dovuto alla ottundimento del drive respiratorio, ecc Rapporti degli effetti della caffeina sul controllo respiratorio sono contrastanti. E ‘stato riportato che la caffeina deprime la risposta ventilatoria all’ipossia (acuta). D’altra parte, è stato anche riferito che nei suinetti caffeina abolisce la fine del declino VE (fase 2) del cosiddetto ‘bifasica’ VE risposta all’ipossia. Qualcuno ha riferito che gli effetti eccitatori della caffeina sulla VE sono stati mediati dagli organi carotideo in agnelli … qualcun altro ha detto che la caffeina non ha alcun effetto sulla carotide scarico corpo nei gatti, ecc ecc La letteratura è un po ‘di confusione. Io non sono a conoscenza di un documento guardando specificatamente agli effetti dell’esposizione prenatale caffeina sullo sviluppo postnatale della sensibilità O2 (o CO2, o qualsiasi altro aspetto della maturazione controllo respiratorio).

Altri effetti della caffeina durante la gravidanza sembrano complicate e alcuni effetti sono significativi solo in madri che fumano, per esempio. Ci possono essere interazioni complicate. Consumo di caffeina durante la gravidanza può influenzare il sonno * * nella prole e avere altri effetti neurologici che potrebbero essere rilevanti per SIDS.

D’altra parte, se è vero che la riduzione del consumo di caffeina è un comportamento relativamente facile da modificare.

John L. Carroll,MD

CentroIl Hopkins Children del

Divisionepediatrico polmonareJohns,Parco 316

600 North Wolfe Via

Baltimora, Maryland 21.287-2.533

Data: Mercoledì, 28 gennaio 1998

Questo è uno studio molto buona, ma preliminare che è il primo a suggerire che caffè pesanti (> 4 tazze / die) è associato ad un aumentato rischio di SIDS. Gli autori tra cui Ed Mitchell, molto rispettato e capace SIDS epidemiologo, è necessaria cautela che la conferma dei loro risultati. La loro testimonianza che rende questo trovando ragionevole, comprese le conseguenze note di basso peso alla nascita negli esseri umani e le anomalie dei recettori dell’adenosina che si verificano dopo l’ingestione di caffeina cronica negli animali. Sembrerebbe prudente limitare il consumo di caffè durante la gravidanza, non solo per ridurre forse il rischio SIDS, ma anche per ridurre altre complicazioni potenziali come il basso peso alla nascita, che è associato con altre complicazioni.

Henry Krous

hkrous@rchsd.org

Ospedale dei bambini – San Diego

media consultivo della SIDS Alliance su caffeina e SIDS (1/29/98)

(6/11/96)

Un pediatra e SIDS mamma ho parlato di recente ha avuto il suo successivo infantile ( diverso padre) testato ed è risultato un problema di respirazione che è stato trattato con la caffeina. Ora è un fiorente 16 mesi. Cosa ne pensi di caffeina o di qualche altro stimolante per i bambini SIDS-prona (supponendo che potremmo identificarli prima del tempo).

Dr. Carl Hunt del Medical College of Ohio, Toledo guardato questo anni fa. La caffeina non impedisce SIDS. Si tratta di una neurostimolante che funziona bene per l’apnea di prematuramente, un problema di respirazione comune nel pretermine e facilmente diagnosticata da “test” (pneumogram o la registrazione degli eventi). Molti dei nostri neonati pretermine sono trattati con caffeina per l’apnea del prematuramente e mandati a casa sulla caffeina (> 200 negli ultimi 4 anni). La caffeina inoltre normalizzare i modelli di respirazione in neonati a termine con apnea come riportato da Drs. Kelly e Shannon da Boston.

Spero che aiuti.

JDDeCristofaro, MD

University Medical Center

Stony Brook, NY

Infant Apnea Programma

marzo 1999

Caffeina e alcol come fattori di rischio per la sindrome della morte improvvisa del lattante

B Almuna, G Wennergrenuna, G Norveniusuna, R Skjærvenb, N Øyenb, K Helweg-LarsenC, H Lagercrantzd, LM IrgensB,a nome del Nordic epidemiologico SIDS studio

di Dipartimento  Pediatria, Ospedale Universitario Sahlgrenska / Östra, S-416 85 Göteborg, Svezia, b Medical Birth Registry della Norvegia, N-5021 Bergen, Norvegia, c L’istituto danese di Epidemiologia clinica, 2100 Copenhagen, Danimarca, d Dipartimento di Pediatria, Karolinska Hospital, S-17176 Stoccolma, Svezia

Corrispondenza a: Dott Alm.

OBIETTIVO;Per valutare se l’alcol e caffeina sono fattori di rischio indipendenti per sindrome della morte improvvisa del lattante (SIDS).

MATERIALI EMETODI;Le analisi sulla base dei dati dello studio epidemiologico SIDS nordico, uno studio caso-controllo in cui tutti i genitori delle vittime di SIDS nei paesi nordici dal 1o settembre 1992 al 31 agosto 1995 sono stati invitati a partecipare con i genitori di quattro controlli, abbinati per il sesso e l’età al momento della morte. Odds ratio (OR) sono stati calcolati regressione logistica condizionale analisi.

RISULTATI;Gli OR grezzi per il consumo di caffeina> 800 mg / 24 ore, sia durante e dopo la gravidanza erano significativamente sollevato: 3,9 (95% intervallo di confidenza (CI), 1,9-8,1) e 3,1 (95% CI, da 1,5 a 6.3), rispettivamente. Tuttavia, dopo aggiustamento per il fumo materno nel 1 ° trimestre di gravidanza, l’età materna, l’istruzione e la parità, nessun significativo effetto della caffeina durante o dopo la gravidanza è rimasto. per materna o l’uso di alcol paterna, è stato trovato alcun aumento significativo del rischio dopo aggiustamento per le variabili sociali, ad eccezione di postnatale pesante assunzione di alcol da parte della madre, dove il rischio era significativamente è aumentato.

CONCLUSIONI;La caffeina durante o dopo la gravidanzaè stato non trovato ad essere un fattore di rischio indipendente per SIDS dopo aggiustamento per età materna, l’istruzione, la parità, e il fumo durante la gravidanza. postnatale Heavy ma l’assunzione non prenatale di alcool da parte della madre ha aumentato la rischio.

orriginal: http://sids-network.org/experts/caffeine.htm